Benvenuti sul sito di Tino ROBOT... scopri tutte le sue fantastiche storie e ascolta le sue canzoni...

venerdì 6 aprile 2012

Capitolo 2


La cornacchia saltellò ancora un paio di rami più in basso in modo da farsi vedere bene dai due ragazzi. “Se volete mangiare qualche fico, dovete prima rispondere a qualche indovinello, altrimenti niente da fare!”
“E tu chi credi di essere per darci degli ordini?” controbatté Lenticchia.
“Già, ben detto amico mio, chi credi di essere” ribadì Cecio appoggiando le mani sui fianchi con aria di sfida.
“Grack, grack, grack, che paura! – gracchiò il corvo – Non avrete intenzione di prendervela con una povera cornacchia, o forse avete più paura di perdere la sfida?”

Mi chiamo Gracchio,
e tutto il dì, gracchio
Si, Caio Gracchio,
come il romano gracchio...
Si, Caio Gracchio,
gracchio e son cornacchio…

Di questo fico, sono il guardiano
Fino dai tempi di quella lupa
Di questo fico, sono il guardiano
E’ da quei tempi che vivo qui…!

Son tante cose, in rima e in prose
Se non ci credi, basta che chiedi…
Venne un bel dì a riposar
Con due gemelli piccoli e belli...

Mi chiamo Gracchio,
e tutto il dì, gracchio
Si, Caio Gracchio,
come il romano gracchio
Gracchio, gracchio
e son cornacchio...
 

“Paura noi? Ma senti che arrogante!” - rispose Cecio - “piuttosto raccontaci cos’è questa storia di cui tanto ti vanti, guardiano di un fico? Fin dai tempi della lupa?”
“Grack, grack, certo che si” – rispose la cornacchia – è da sempre che faccio la guardia a questo fico, ogni corvo ha un fico a cui fare la guardia non lo sapete?”.
“La leggenda vuole che un giorno sotto al fico di un mio bis, bis, bis, bis, bis-nonno, si fermò una lupa a riposare.
1


[continua]
____________________________________________________
1 Plinio il Vecchio scrive che a Roma era venerato un fico cresciuto nel foro imperiale, perché si diceva che alla sua ombra si fosse riposata la lupa mentre allattava Romolo e Remo. Presso le popolazioni latine il fico divenne dunque l'albero fecondatore per eccellenza: col suo legno venivano fabbricati amuleti propiziatori.



Nessun commento:

Posta un commento