Benvenuti sul sito di Tino ROBOT... scopri tutte le sue fantastiche storie e ascolta le sue canzoni...

domenica 2 ottobre 2011

Gatto ... gatto dei miei stivali! - Prologo

Ricordate il gatto di Mattia? Ma si, quel gattone simpatico che per poco non mi fa prendere un colpo quella volta mentre facevo le bolle di sapone, ricordate? Beh, alla fine siamo diventati amici e quando Mattia non c'è, lui entra e si mette a dormire. Si fa certe dormite!



Si chiama Gustavo e rispetto a me sembra una tigre da quanto mi sembra grande, e per quanto pacifico sia, mi mette sempre un po' di soggezione, specie quando ha voglia di giocare. 
Così ogni tanto, per distrarlo o per farlo addormentare gli racconto una delle mie storielle. Un giorno mi era venuta in mente, a proposito di gatti, quella storia famosissima di quel gatto che portava gli stivali. E siccome non ero certo di ricordarmela tutta, ho finito per raccontargliela a modo mio. A Gustavo, devo dire, è piaciuta molto. Spero che possa piacere anche a voi, se avete la pazienza di leggerla per come me la ricordo.
Per non fare confusione quindi la mia versione di quella storia la chiamerò.. "Gatto... gatto dei miei stivali!" e questo che segue è il prologo.

Prologo

Dunque mi cari, fate finta di essere in un mulino. Di quelli antichi, con la ruota della macina che gira lenta allo scorrere dell'acqua. Avevo fatto anche un disegno di quel mulino. Ma devo confessare che non mi è uscito molto bene: sono solo un piccolo robot di cartone in fondo!! 

(Se vuoi puoi disegnarne uno anche tu, o colorare questo coi colori che più ti piacciono e poi mandarmelo. Sarò contentissimo di vederlo)



E' il mulino di Hans il vecchio mugnaio che vi viveva insieme ai suoi tre figli. Ed è li che inizia la storia.



[continua]


Nessun commento:

Posta un commento