Benvenuti sul sito di Tino ROBOT... scopri tutte le sue fantastiche storie e ascolta le sue canzoni...

giovedì 8 settembre 2011

Capitolo Due: che suono stupendo!

Povero Gandalf persino le radici più nascoste dei sassi lo prendevano in giro... “Vuoi un germoglio di viola dormiente ... Gandalf ... oh si, eccolo ... vai a cercarlo sulla luna... forse lì lo troverai...”
Gandalf non era certo un mago che si lasciava scoraggiare e così iniziò a cercare in tutto il bosco, girando tra gli alberi .... 



Intanto da un’altra parte dello stesso bosco ... un bizzarro personaggio travestito da grosso uccello camminava del tutto ignaro del pericolo che stava per correre. Aveva da poco lasciato il palazzo della sua Regina e si era addentrato nel bosco cantando allegramente una canzone accompagnandosi di quando in quando con il suo piffero.

Oh che suono stupendo
spinge tutti a ballar la la la la ...
più non posso fermarmi mi vien da saltar... la la la la...
è un ritmo speciale che mai stancherà.... la la la la...
se ci provo ancora mi vien da cantar la la la la ...
se lo canti di nuovo non si fermerà la la la la...


All’improvviso ecco apparire alle sue spalle un gruppo di folletti che lo stavano inseguendo gridando: “Eccolo, eccolo, prendiamolo... non lasciamolo scappare...”
Papageno, questo era il suo nome, colto di sorpresa iniziò a correre a perdifiato ma vedendosi quasi raggiunto si calò sul viso la sua maschera e si appostò dietro un cespuglio fingendosi un uccello .
Ma come... – dissero i folletti - dov’è finito... un attimo fa era qui, ora c’è solo quel grosso fagiano... 
 
 

Papageno in punta di piedi … iniziò a muoversi e quando fu abbastanza lontano dai folletti con un bel marameo se la svignò.
"Accidenti, era lui presto prendiamolo - urlarono i folletti -  o Sarastro ci trasformerà in pietre!"  
Questa volta Papageno riuscì a far perdere le sue tracce.
"Ah certo che l’ho scampata bella - disse respirando ancora con affanno - se mi avessero preso chi la sentiva più la mia Regina! ... ma a proposito … dove sono finito ora? – e a gran voce si mise a chiamare: “C’è nessuno… ehi non c’è nessuno? “









Nessun commento:

Posta un commento